Negozi affiliati

Calendario

Febbraio 2017
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728

Visite

149816
Oggi
Ieri
Questa settimana
Ultima settimana
Questo mese
Ultimo mese
Totali
80
82
162
149032
1661
2297
149816

Tuo IP: 54.92.239.248
Oggi è: 2017-02-20

Anatomia dei pesci

Ho scritto questo articolo per documentare neofiti e non, alla struttura del corpo dei nostri cari amici pesci. Queste informazioni sono alla base di ogni acquariofilo che oltre all'informazione personale permettono anche, in caso di malattia o infezioni, di rintracciarle con più facilità e rapidità e, con la conoscenza di queste poche informazioni anche di verificare ogni giorno la salute dei propri esemplari.
Ora elencherò in poche righe, le varie strutture del corpo e la loro funzionalità:

-Lo scheletro: può essere osseo o cartilagineo, i pesci infatti sono suddivisi in due grandi gruppi: osteitti e selaci.

-L'apparato muscolare: quattro grossi fasci di muscoli, due dorsali e due ventrali, che si trovano in ambedue i lati del corpo tra la testa e la coda, permettono al corpo di curvarsi grazie a contrazioni durante il nuoto, aiutato dalle pinne dorsale, anale e caudale. Mentre le pettorali e le pelviche hanno la funzione di stabilizzatori.

-Il sistema nervoso: è diverso nei due gruppi di pesci: nei pesci ossei sono particolarmente sviluppati i lobi ottici, nei pesci cartilaginei i lobi olfattivi. Gli organi di senso più sviluppati sono quelli del tatto e dell'olfatto.

-La vescica natatoria: Un organo proprio della maggior parte dei pesci, gli sono affidati diversi compiti: funge da organo idrostatico, respiratorio e acustico.
(Non sono estranei i casi di infezioni alla vescica natatoria le quali conseguenze consistono nella difficoltà del pesce a muoversi, a salire in superficie o a scenderne, nuoto con testa rivolta verso l'alto e continui urti con l'allestimento della vasca).

-La circolazione (molto semplice): il sangue dagli organi va al cuore e da questo viene inviato alle branchie, che poi lo rimandano al cuore.

-I denti: possono essere di diversa tipologia, possono essere larghi molari molto duri nelle specie che si nutrono di conchiglie e di crostacei (vedi Tetraodontiformes), possono mancare completamente, possono essere distribuiti oltre che sulle mascelle e mandibole (piranha), anche sul palato, lingua e faringe.

-Linea laterale:I pesci posseggono un organo sensoriale molto sviluppato: la linea laterale, visibile su ciascun lato del corpo, che serve loro per percepire le variazioni di pressione. Alcuni pesci usano unicamente la linea laterale per spostarsi e essa può permettere a ognuno di loro di captare ogni vibrazione dell'acqua, quindi segnali come pericolo o segnali di una preda.

-Gli occhi: presentano aspetto, dimensione e strutture varie, possono talvolta essere atrofizzati.

Il corpo dei pesci è generalmente fusiforme e privo di collo, offre la minima resistenza alla progressione nell'acqua. La pelle, ricca di mucose e sempre viscosa è il più delle volte ricoperta di scaglie; può anche essere nuda o rivestita di placche ossee.

Si possono capire moltissime cose dalla struttura corporea del pesce, come il luogo di origine, il tipo di nuoto (in superficie, sul fondo o a mezz' acqua) e l'alimentazione.

Una delle cose più semplici è identificare il modo di cacciare e il tipo di nuoto di ogni specie: i pesci di superficie hanno una bocca rovesciata, appiattita con la mascella leggermente inferiore alla mandibola, normalmente sono piatti alla sommità. Specie lateralmente compressa come i Discus e Piranha, invece, sono adatti a vita in acque aperte che si cibano a mezz'acqua. Pesci che abitano i fondali invece hanno ventre e bocca piatti e a volte sono molto sensibili alla forte luce.

 

                                  

 

Iniziative

Rivista consigliata

Clicca qui per scaricarla gratuitamente

Facebook

Sostieni il sito

Net-parade

www.piranhamania.net

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorarne l'esperienza di navigazione e consentire a chi naviga di usufruire dei nostri servizi online e di visualizzare pubblicità in linea con le proprie preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.